CORSO BIENNALE DI ISTRUTTORE E OPERATORE DI MEDICINA TRADIZIONALE CINESE PER LA SALUTE E LA RIABILITAZIONE

☎Chiamaci ora al 338 243 6216

Scopri i segreti per fronteggiare, attingendo a più discipline tradizionali cinesi, i malesseri fisici e psicologici derivati dalla difficile situazione degli ultimi anni. Allena corpo e mente con l’aiuto di un team di professionisti e medici specialisti.

☎ oppure ordina via telefono: 338 243 6216

*ultimi posti disponibili

Clicca su “prenota ora“… decidi di stare bene e di aiutare gli altri!

Cosa riceverai

Programma di studio dei 2 anni (in PDF)

All’interno del corso troverai il programma di studio dettagliato dei due anni, suddiviso in teoria e tecnica.

Elenco docenti (in PDF)

L'elenco dei docenti che ti seguiranno passo dopo passo per i prossimi 2 anni

Calendario del primo anno (in PDF)

Le date del primo anno di corso, sia online sia in presenza

Diploma AICS

Alla fine del secondo anno di corso, è previsto un esame e sarà rilasciato un Diploma AICS, ente riconosciuto dal CONI.

+

BONUS: gruppo Facebook privato

Accesso alla community italiana di Associazione Tuhe che puoi trovare su Facebook. Al suo interno potrai scambiare opinioni con altre persone che hanno provato il corso.

BONUS: "5 Respirazioni" (valore 105€)

Un corso online omaggio che ti insegna le 5 modalità di respirazione secondo l'antica tradizione del Qi Gong cinese al fine di incrementare la capacità respiratoria.

Ultimi posti disponibili

☎ oppure ordina via telefono: 338 243 6216

Sicurezza nella prenotazione

Soddisfazione garantita

Privacy tutelata

Cosa accadrà dopo l’ordine?

1

Clicca "prenota ora" e raggiungi la pagina dove puoi prenotare il tuo posto in modo sicuro.

2

Completa la prenotazione e ricevi subito via email la conferma dell'avvenuta operazione.

3

Entro 24 ore un nostro consulente ti contatterà per illustrarti la modalità di iscrizione.

Per tutti

Il corso biennale è un percorso pensato per tutti. Fa al caso tuo indipendentemente dalla tua età, dalla tua forma fisica attuale e dal lavoro che stai svolgendo adesso.

100% sicuro

Le tecniche e le soluzioni che troverai all'interno del corso sono pensate per essere senza controindicazioni ed effetti indesiderati.

Garantito

Le informazioni presenti nel corso sono garantite da anni di ricerche e studi scientifici nel campo della medicina tradizionale cinese, fitoterapia, anatomia e psicologia.

Aggiornato

Aggiorneremo il corso gratuitamente ogni qualvolta ci saranno novità da non perdere sugli argomenti.

Nuovi percorsi di salute

I disturbi di tipo fisico, mentale e psicologico che sono emersi o sono peggiorati in conseguenza dei lockdown e delle restrizioni di vario genere, adottate per contrastare l’epidemia di Coronavirus, sono stati lo stimolo per ideare questo corso.

L’obiettivo è fornire agli studenti uno strumento flessibile per fronteggiare, attingendo a più discipline tradizionali cinesi, i malesseri fisici derivanti dal prolungato stato di sedentarietà causato dalla restrizione delle libertà personali nei periodi di confinamento. Nel percorso saranno affrontati anche i disagi psicologici (ansia, stress…) che stanno incidendo profondamente sul benessere mentale delle persone.

Il corso illustra alcune tra le più antiche tecniche di Medicina Tradizionale Cinese ed è integrato da lezioni di medici specialisti in Igiene e Medicina Preventiva, psicoterapeuti, neuropsichiatri ed esperti in PNEI (psiconeuroendocrinoimmunologia).

L’approccio pluridisciplinare offrirà allo studente un’ampia possibilità di intervento nei trattamenti, anche riabilitativi, delle patologie fisiche acute e croniche. La pratica regolare degli esercizi millenari della tradizione cinese di medicina, prevista dal corso, consentirà di sviluppare e rafforzare il livello energetico, di attivare le capacità di reazione innate dell’organismo nei confronti degli stimoli esterni potenzialmente dannosi, rimodulando e potenziando il sistema immunitario.

Il senso dell’iniziativa può essere riassunto così: “Stai bene e aiuta gli altri”.

Il percorso completo prevede, oltre all’insegnamento del Qi Gong classico, lo studio delle 5 Respirazioni e dei 6 Esercizi dell’Energia del Fuoco del M° Jingquan Jia, il Taijiquan stile Chen (Forma 9 e 19 compatta), elementi di Tuina (massaggio tradizionale cinese), fitoterapia, elementi di anatomia, elementi di PNEI e scienza della cura integrata… con l’obiettivo di insegnare a prendersi cura di se stessi, aiutare gli altri e formare altri operatori.

☎ oppure ordina via telefono: 338 243 6216

Scopri di più su Jingquan Jia: Maestro, Formatore, Docente e Scrittore.

Presidente di Associazione Tuhe, Rappresentante in Italia della Scuola di Taijiquan del Villaggio Chen, Ambasciatore per lo Sviluppo Internazionale della Cultura del Taijiquan, docente di Taijiquan e Qi Gong presso il Dipartimento di Sanità Pubblica della Facoltà di Medicina dell’Università Federico II di Napoli, Responsabile Nazionale AICS per il Taijiquan.

Il Maestro Jingquan Jia, Presidente dell’Associazione di Sport Dilettantistico e Cultura Cinese-Italiana “Tuhe”, è originario di Zhengzhou (Henan), Cina.

In gioventù ha praticato molti sport con una predilezione per le arti marziali. Ha praticato Judo, Wushu, Sanda, Shuai Jiao ma anche lotta greco-romana e boxe.

Ben presto il suo interesse si focalizzò sul Qi Gong e dal 1981 iniziò a studiare, come allievo diretto, il Taijiquan stile Chen con il Gran Maestro Chen Xiaowang.

Come Maestro di XII generazione del Taijiquan stile Chen, è rappresentante in Italia della Scuola di Taijiquan del Villaggio Chen.

È diplomato in filosofia presso l’Università di Zhengzhou (Henan).

Nel 1993 ha ottenuto il titolo di “Allenatore di Arti Marziali di I livello”, rilasciato dall’Associazione delle Arti Marziali di Zhengzhou.

Nel 1995 si trasferì in Italia, dove insegna Taijiquan, Qi Gong e Tuina.

Nel 2000 ha vinto il primo premio nel “Campionato Internazionale di Taijiquan e Spada di Jiazuo”, in Cina.

Nel 2009, su nomina del governo cinese, è stato insignito del titolo di “Ambasciatore per lo Sviluppo Internazionale della Cultura del Taijiquan”.

Dal 2014 è docente presso il Dipartimento di Sanità Pubblica della Facoltà di Medicina dell’Università Federico II di Napoli, dove insegna il Taijiquan e il Qi Gong.  

Nell’agosto 2017 ha pubblicato il libro “Taijiquan stile Chen”.

Nel 2018, durante la VII Assemblea Mondiale dell’Unesco a Parigi, alla quale ha partecipato come Osservatore, ha tenuto una dimostrazione di Taijiquan e Qi Gong.

Nel novembre 2018, con il titolo di Responsabile, ha organizzato il primo “Festival Mondiale del Benessere, della Salute e della Longevità”.

Oggi è Responsabile Nazionale AICS per il Taijiquan. Sotto la sua guida, molti allievi hanno vinto gare e premi in numerosi tornei internazionali.

Gli altri docenti

Dott.ssa Lei Yang - Studentessa del Maestro Jingquan Jia dal 2007, insegnante di Associazione Tuhe dal 2017, dottoressa di Medicina Tradizionale Cinese, fitoterapeuta, istruttrice di Taijiquan riconosciuta dal CONI, istruttrice di Qi Gong dal 2019
Lei Yang
Agopuntore e fisioterapeuta
Dott. Oreste Caporale - Medico specialista in Igiene e Medicina Preventiva, psicoterapeuta
Oreste Caporale
Medico psichiatra
Dott. Rosario Savino - Medico specialista in Neuropsichiatria Infantile, psicoterapeuta, esperto PNEI (Psiconeuroendocrinoimmunologia e Scienza della Cura Integrata)
Rosario Savino
Medico psichiatra

Istruttori

Giuseppe Grezio - Studente del Maestro Jingquan Jia dal 2001, insegnante di Associazione Tuhe dal 2013, medaglia d'oro nella Forma Laojia Yilu, nella Forma di Sciabola e nella competizione a squadre nel IV Torneo Internazionale di Taijiquan a Chenjiagou (Cina)
Giuseppe Grezio
Istruttore di Taijiquan riconosciuto dal CONI
Ciro Liguori - Studente del Maestro Jingquan Jia dal 2001, insegnante di Associazione Tuhe dal 2011, medaglia d'argento nella Forma Laojia Yilu e nella Forma di Spada nel II Torneo Internazionale di Taijiquan a Chenjiagou (Cina)
Ciro Liguori
Istruttore di Taijiquan riconosciuto dal CONI

Nuovi percorsi di salute

1)Prevenzione

Le tecniche insegnate in questo nuovo sistema derivano dall’esperienza quarantennale del M° Jia Jingquan nel Taijiquan, Qi Gong, Tuina e nella Medicina Tradizionale Cinese. Il Maestro è da sempre impegnato nel diffondere la sua conoscenza per migliorare la salute fisica e mentale dei suoi allievi e potenziarne le capacità di resistenza alle malattie, con la convinzione che la prevenzione sia fondamentale quando si tratta di salute.

2)Riabilitazione post Covid

I disturbi di tipo fisico, mentale e psicologico che sono emersi o sono peggiorati in conseguenza dei lockdown e delle restrizioni di vario genere, adottate per contrastare l’epidemia di Coronavirus,  sono stati lo stimolo per ideare questo corso.

L’obiettivo è quello di fornire agli studenti uno strumento flessibile per fronteggiare, attingendo a più discipline tradizionali cinesi, i malesseri fisici derivanti dal prolungato stato di sedentarietà causato dalla restrizione delle libertà personali nei periodi di confinamento. Durante il percorso saranno affrontati anche i disagi psicologici (ansia, stress…) che stanno incidendo profondamente sul benessere mentale delle persone.

L’Ente Governativo Cinese per la Salute, con la circolare “Raccomandazioni di orientamento per la riabilitazione della medicina tradizionale cinese durante il periodo di recupero della polmonite da nuovo Coronavirus”,  già nei primi mesi del 2020 forniva indicazioni utili per accompagnare i pazienti Covid verso il recupero fisico e mentale (documento governativo ufficiale a questo link: yzs.satcm.gov.cn/zhengcewenjian/2020-02-23/13319.html).

Gli esercizi e le tecniche proposte in questo corso si sono dimostrati utili nel mitigare, nelle persone guarite da Covid19, tutti i sintomi relativi alla sfera mentale, psicologica e fisica (in particolare problemi respiratori) conseguenti al contagio (cosiddetto Long Covid).

3)Crescita personale

La pratica regolare degli esercizi millenari della tradizione cinese di medicina, prevista dal corso, consentirà di sviluppare e rafforzare il livello energetico dello studente, di attivare le capacità di reazione innate dell’organismo nei confronti degli stimoli esterni potenzialmente dannosi, rimodulando e potenziando il sistema immunitario. Il senso dell’iniziativa può essere riassunto così: star bene per aiutare gli altri.

4)Acquisizione di conoscenze teorico-pratiche per operare nel campo della salute e capacità di formare altri operatori del settore

Il corso illustra alcune tra le più antiche tecniche di Medicina Tradizionale Cinese e, oltre a dare le basi di teoria della MTC, è integrato da lezioni di medici specialisti in igiene e medicina preventiva, psicoterapeuti, neuropsichiatri ed esperti in PNEI (psiconeuroendocrinoimmunologia). L’approccio pluridisciplinare offrirà allo studente, già al completamento del primo anno, un’ampia possibilità di intervento nei trattamenti, anche riabilitativi, delle patologie fisiche acute e croniche.

Il percorso prevede, al termine del secondo anno, l’apprendimento del Qi Gong classico (8 Pezzi di Broccato, Yi Jin Jing, 5 Animali, 6 Suoni Curativi…), lo studio delle 5 Respirazioni e dei 6 Esercizi dell’Energia del Fuoco del M° Jia, il Taijiquan stile Chen (Forma 9 e 19 compatta), l’assimilazione di elementi di Tuina (massaggio tradizionale cinese), cenni di fitoterapia, elementi di anatomia, elementi di PNEI e scienza della cura integrata, con l’obiettivo di mettere l’allievo in condizione di prendersi cura di se stesso, aiutare gli altri e acquisire le competenze per formare operatori MTC.

A fine corso, dopo l’esame finale, sarà rilasciato un diploma dall’AICS, ente riconosciuto dal CONI, che potrebbe costituire il necessario primo passo verso un’attività lavorativa nel settore del benessere e della salute.

☎ oppure ordina via telefono: 338 243 6216

La miglior assistenza clienti possibile

Il team dell'assistenza clienti di Associazione Tuhe ti garantisce una risposta entro un giorno lavorativo, così sei sicuro che puoi risolvere qualsiasi problema legato alla prenotazione o all'iscrizione in modo semplice e veloce.

Numero di cellulare per qualsiasi dubbio o evenienza

Abbiamo a disposizione un numero di cellulare che puoi contattare per avere risposte riguardo al protocollo "Nuovi percorsi di salute". Ma non solo: se sei poco pratico con gli acquisti online, potrai usufruire di questo numero per effettuare la prenotazione direttamente via telefono.

338 243 6216

Ultimi posti disponibili

☎ oppure ordina via telefono: 338 243 6216

Sicurezza nella prenotazione

Soddisfazione garantita

Privacy tutelata

Testimonianze

Dopo tanti anni di Tai Chi e Qi Gong, faccio ancora fatica a entrare nella postura giusta. Ma quando, alla fine della mia solitaria pratica quotidiana, un sorriso di pienezza e gratitudine mi nasce sulle labbra, allora so di essere felice.

Ho praticato il Qi Gong per un intero anno con costanza, con un impegno mediamente trisettimanale. Solo in alcuni periodi sono riuscita quotidianamente a completare almeno gli esercizi di scioglimento iniziali, rispettando anche una buona respirazione. Tutto ciò mi è valso, comunque, a constatare i benefici raggiunti sia sul piano fisico che energetico e psichico.

Sono scomparsi i dolori cronici che interessavano la zona del bacino e quelli acuti che per lungo tempo ho avvertito in zona scapolo-omerale.

Sentirmi più sciolta ha contribuito a migliorare anche il tono dell’umore.

In un momento particolarmente delicato della mia vita, sia sul piano personale che familiare, mi ha giovato fungendo da stabilizzatore nell’affrontare le vicissitudini legate all’alternanza degli accadimenti.

È evidente che l’equilibrio dell’esterno favorisce anche l’armonia dell’interno. Ne ho avuto prova anche dal miglioramento della qualità del sonno, per il quale prima facevo uso di farmaci.

In sintesi, sono fermamente convinta che la pratica del Qi Gong sia efficace per potenziare il benessere e l’equilibrio del corpo e della mente.

La fine dello scorso secolo e l’apprensione per il “millennium bug” coincisero con un periodo buio della mia esistenza.

Un carissimo amico, oggi istruttore di Aikido, mi raccontò di aver conosciuto un Maestro cinese da poco trasferitosi in Italia, che insegnava un’arte marziale a me sconosciuta, Tai qualcosa, e mi consigliò di contattarlo. Da lì la svolta, un costante miglioramento fisico e mentale e l’inizio di un’avventura che ancora oggi continua.

Ma, al di là degli evidenti miglioramenti, mi preme condividere due cose che ho iniziato a comprendere con il Tai Chi e che ritengo mi siano servite nel corso della vita.

La prima è che alcuni processi per noi diventati automatici, come respirare, camminare, mantenere una postura, sono invece estremamente complessi e mantenere un’attenzione costante sul proprio corpo, per modificarne gli errori e per capirne la meraviglia, nonché una presenza su ciò che facciamo, aumenta la nostra consapevolezza ed il rispetto per ciò che siamo.

La seconda cosa, assai complicata, è di andare oltre quella che io chiamo la “mente occidentale” o comunque il mio pensiero logico, che si basa sulla conoscenza nozionistica, razionale e schematizzata. Andare oltre significa completarsi nel ritrovare un processo interiore trascendentale, esperienziale e sensoriale che troppo spesso perdiamo. Forse è anche questa la teoria degli opposti che si fondono nell’uno…?!

All’inizio, qualche anno fa, provenendo dal karate e sopraggiunti alcuni problemi fisici, mi sono avvicinato al Tai Chi, attratto, da neofita, dal fatto che, pur essendo in ogni caso un’arte marziale, sembrava avesse un approccio diverso nell’ apprendimento e prendesse in considerazione degli aspetti, per così dire, più “interiori”.

I primi tempi non è stato facile: controllare il proprio corpo rimanendo rilassati, eseguire i movimenti lentamente, non vagare con la mente rimanendo concentrati; insomma, tutta quella calma e tranquillità, vista da spettatore, non era facile da conquistare.

Con il senno di poi mi sono reso conto che nel Tai Chi il tempo e la pazienza sono due fattori importanti e che, ancora più fondamentale, è essere guidati da un vero Maestro di questa disciplina.

Disciplina che ho scoperto poi prestarsi a varie declinazioni: per il benessere fisico, per il benessere mentale ed attività marziale, ma che ha, secondo la mia esperienza, una particolarità: ti accompagna, se lo vuoi veramente, per mano, in un’esperienza globale di cambiamento, che coinvolge il tuo approccio fisico e mentale non solo all’attività fisica ma anche, in generale, a molti aspetti della vita.

Percorso lungo con benefici significativi e profondi a livello corporeo e mentale ma ad una condizione: essere parte attiva. Ovvero non è come andare in farmacia e comprare una confezione  di “benessere” ma essere disposti umilmente ad affrontare un lavoro lungo di “destrutturazione” per tornare, per così dire, all’essenziale, spogliandosi di tante sovrastrutture acquisite.

Oggi sto continuando il viaggio intrapreso per la bellezza in sé e non per un traguardo che penso non esista.

Da oltre 2 anni soffro di un problema bronchiale cronico, che si acuisce in presenza di particelle dell’aria non costanti quali polline, sabbia o altro. Ovviamente sono in costante cura di mantenimento, sia allopatica che omeopatica.

Lo scorso mese di luglio ho avuto una di queste fasi acute con la conseguenza di un cattivo respiro che mi faceva ossigenare poco. Perciò ero molto debole e facevo fatica anche solo a camminare. Però volli andare lo stesso alla lezione del Maestro Jia, convinta che mi avrebbe fatto bene. Ci sono arrivata accartocciata su me stessa, mi sentivo un ranocchio. Il Maestro ha subito notato che respiravo male e mi ha prestato attenzione facendomi fare esercizi ad hoc: sono uscita con postura eretta e petto in fuori! Non mi sentivo più un ranocchio…

Ma il Maestro mi aveva assegnato anche i compiti a casa: mi ha mostrato alcuni esercizi da ripetere quotidianamente. Devo ammettere che non ho buona attitudine ad obbedire, soprattutto da paziente. Invece, spinta dal malessere che ogni giorno si riaffacciava, sono stata disciplinata. E sono stata premiata: nel fare gli esercizi prescritti, ben presto ho cominciato a sentire scorrere nella mia schiena non so se solo il respiro o proprio energia. Fatto sta che in qualche giorno non ho sofferto più, ma, ormai molto fiduciosa e diligente, ho continuato negli esercizi quotidiani ancora per un mese abbondante.

Grazie, Maestro.

Ho 66 anni e dal 2016 frequento il corso di Taiji.

Quest’arte marziale ha migliorato/risolto i miei problemi di artrosi e osteoporosi sparsi un po’ dappertutto… i movimenti lenti, circolari hanno messo in moto un’energia che non sapevo di avere e tutto questo grazie al Maestro Jia. E sempre grazie ai suoi insegnamenti ho imparato a “respirare”, a concentrarmi liberando la mente durante tutti gli esercizi, a percepire il mio corpo “dal di dentro”, migliorando i riflessi e la postura.

Tutto ciò è documentabile e che dire… provare per credere! Subito però: perché aspettare quando si può vivere molto, molto meglio!?

Ho una frequentazione delle pratiche di Taiji e Qi Gong da almeno 20 anni.

A seguito di un grave incidente, che compromise il mio sistema neuromuscolare, con limitazioni nei movimenti delle articolazioni, intorpidimento e parestesie, mi avvicinai a queste discipline.

Fortunatamente incontrai il Maestro Jia, che mi aiutò molto nella riabilitazione e, a seguito delle sue indicazioni e della pratica costante di entrambe le discipline, acquisii nel contempo una maggiore consapevolezza del mio corpo, migliorando notevolmente il mio stile di vita.

Ah! Dimenticavo! Ho appena… 79 anni!

Grazie, Maestro Jia.

☎ oppure ordina via telefono: 338 243 6216

Copyright dal 2021 © – Associazione Tuhe – Tutti i diritti riservati

*NOTA LEGALE = i risultati possono variare da caso a caso a seconda dell'età, del sesso, delle condizioni fisiche e di altri fattori. Esclusione della responsabilità (disclaimer): le informazioni e le strategie presenti in "Nuovi Percorsi di Salute" non hanno in alcun modo né la pretesa né l'obiettivo di sostituire una corretta relazione tra paziente e medico, anzi hanno l'obiettivo di favorire una corretta comunicazione paziente-medico; pertanto, prima di cimentarsi, sarebbe opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o lo specialista anche relativamente a questioni riguardanti l’alimentazione e l'allenamento. Associazione Tuhe, Jingquan Jia, gli istruttori e i medici non saranno responsabili dell’uso delle strategie, tecniche e informazioni presenti su questa pagina.